giovedì 20 novembre 2014

LA PALLA NANNA DI NINO


NINO ERA UN BAMBINO MOLTO ALLEGRO E AMAVA GIOCARE IN GIARDINO INSIEME ALLA SUA PALLA NANNA CHE ERA VERDE MELA CON DEI PALLINI ROSSI.

UN GIORNO NINO TIRO' UN CALCIO COSI' FORTE ALLA SUA PALLA NANNA CHE FINI' LONTANO LONTANO E LUI NON LA VEDEVA PIU'.

LA PALLA NANNA ERA FINITA IN UN CESPUGLIO DI LAMPONI E SI ERA NASCOSTA FRA LE FOGLIE E I FRUTTI.

POVERO NINO, DISPERATO CORSE A CASA DALLA SUA MAMMA A FARSI CONSOLARE.

INTANTO, DA QUELLE PARTI PASSO' UNA PICCOLA COCCINELLA, SI AVVICINO' PER PAPPARSI UN LAMPONE MA, AHIME' ANZICHE' UNO DEI FRUTTI, ADDENTO' LA PALLA NANNA.

“AHY CHE MALE!!”, URLO' LA PALLA NANNA “ CHE VUOI FARE, MI VUOI MANGIARE?”
“OH SCUSAMI, NON TI AVEVO VISTA COSI' NASCOSTA FRA LE FOGLIE. IO MI CHIAMO NELLA E TU? EHY, MA COME CI SEI FINITA QUI?”, CHIESE LA COCCINELLA NELLA.
“IO SONO NANNA. IL MIO BAMBINO MI HA DATO UN CALCIO COSÌ FORTE CHE SONO FINITA NEL CESPUGLIO. ORA LUI PIANGE PERCHE' NON MI TROVA PIU' E IO SONO TANTO TRISTE! MI PUOI AIUTARE A USCIRE DA QUI?”

LA COCCINELLA CI PENSO' UN PO' SU E POI DECISE DI ANDARE A CHIAMARE LE SUE AMICHE FORMICHE E IL CALABRONE, LUI SI CHE ERA FORTE, PER FARSI AIUTARE A SPINGERE FUORI DAI LAMPONI LA PALLA NANNA.
“NON TI PREOCCUPARE, CI PENSO IO!”, LA RASSICURO'.
COSI' CORSE VIA E TORNO' POCO DOPO CON LILA, LALA E LELA LE SUE AMICHE FORMICHE E NUNU' UN GRANDE CALABRONE.
CON LORO ARRIVO' ANCHE IL RAGNO NANONE CHE AVEVA SENTITO LA STORIA E AVEVA DECISO DI UNIRSI ALL'ALLEGRA COMPAGNIA.
ERANO IN TANTI E SI MISERO TUTTI INTORNO A NANNA.
IL RAGNO NANONE AVVOLSE LA PALLA NANNA CON LA SUA TELA E DISSE AGLI ALTRI DI SPINGERE PIU' CHE POTEVANO.
NELLA, LILA, LALA, LELA E NUNU' SPINGEVANO MENTRE NANONE TIRAVA.

CON UN BALZO LA PALLA NANNA SALTO' FUORI DAL CESPUGLIO DI LAMPONI E FELICE ROTOLO' NEL PRATO.

PROPRIO IN QUEL MOMENTO IL PICCOLO NINO USCI' DI CASA PER MANO CON LA SUA MAMMA E VIDE LA SUA PALLA IN MEZZO AL CORTILE.

“MAMMA MAMMA, ECCOLA E' LÌ LA MIA PALLA NANNA!”

NASCOSTI DIETRO I FILI D'ERBA I PICCOLI INSETTI FECERO FESTA FELICI E SALUTARONO LA LORO AMICA PALLA NANNA MENTRE IL PICCOLO NINO LA STRINGEVA AL CUORE.

Un Cuore nel Sole